spugnetta per i piatti fai da te

Dopo aver letto qualche tempo fa un post della mia amica Roberta del blog La Tei – La tana dell’ecoidea sulle spugnette per i piatti (lo potete leggere qui) mi è capitato di vedere in giro questo nuovo filato da usare proprio per fare delle spugnette per i piatti fai da te, realizzate all’uncinetto.

Voi che avreste fatto? Io ovviamente l’ho comprato e l’ho provato…. sia mai che mi faccio scappare qualche novità.

Ho poi scoperto che questa spugnetta per i piatti fai da te, si chiama “Tawashi” che letteralmente si traduce dal giapponese con la parola fagotto: sono spugne per la cura del corpo, se vengono realizzate completamente in cotone, o spugne per la pulizia delle stoviglie, se realizzate con un filato leggermente abrasivo come il Creative bubble. Questo filato può essere tranquillamente lavato, anche frequentemente, in lavatrice così da averle sempre belle pulite.

Ovviamente questo filato si trova in tanti colori: io ho scelto il rosa e il verde perchè volevo una forma di rosa per la mia spugnetta per i piatti fai da te. Se per caso non riuscite a trovare questo filato particolare, potete utilizzare anche il cotone e, se è morbido, potrete realizzare una Tawashi da usare per lavarvi.

Vi piacerebbe avere una bella rosa come spugnetta per i piatti in cucina? Prendete:

– due gomitoli di “Cretive Bubble”
– uncinetto nr. 4
– ago da lana

spugnetta per i piatti 1

Per realizzare la rosa:

– con il filato rosa, avviare 81 + 3 catenelle e girate il lavoro.
– 1 riga: saltare le prime 4 catenelle e lavorare 80 punti alti, 1 catenella e girare il lavoro.
– 2 riga: lavorare 1 punto basso, * 3 catenelle, saltare 3 punti di base, 1 punto basso*. Ripetere da * a * fino al termine della riga, 3 catenelle e girare.
– 3 riga: lavorare 2 punti alti + 3 punti altissimi + 3 punti alti nel primo archetto, *1 punto basso in quello sottostante, 3 punti alti + 3 punti altissimi + 3 punti alti nell’archetto*. Ripetere da * a * fino alla fine della riga.
Chiudere e tagliare il filo.

Per realizzare le foglie:

– Con il filato verde, avviare 10 catenelle e girare il lavoro
– Da una parte della catenella, saltare il primo punto di base, lavorare 1 punto basso, 1 mezzo punto alto, 1 punto alto, 3 punti altissimi, 1 mezzo punto alto.
– Nell’ultima catenella lavorare: 1 punto basso, 1 punto alto, 1 punto basso.
– Dall’altra parte della catenella lavorare 1 mezzo punto alto, 3 punti altissimi, 1 punto alto, 1 mezzo punto alto, 1 punto basso.
– Per finire lavoriamo dei punti bassissimi nel centro della foglia per creare la nervatura centrale delle foglie.

spugnetta per i piatti 2

Cominciamo a montare la nostra spugnetta per i piatti fai da te: prendiamo la striscia rosa e cominciamo ad arrotolarla per formare il fiore. Una volta arrotolata tutta, con lo stesso filo infilato in un ago da lana, cuciamo la base della rosa per fissarla.

spugnetta per i piatti 3

Infiliamo l’ago con il filato verde ed attacchiamo tutte le foglie intorno alla base della rosa.

spugnetta per i piatti 4

E abbiamo finito la nostra spugnetta per i piatti fai da te. Se hai bisogno di vedere i punti all’uncinetto che ho utilizzato per questo progetto, puoi andare a vedere i miei tutorial sul mio canale Youtube.

9 Commenti su Spugnetta per i piatti fai da te

  1. Prima di tutto grazie Licia per avermi citata 🙂
    Passando al filato , devo dirti che non ne avevo mai sentito parlare , ma non e’ solo bellissimo!
    Mia madre lavora con l’uncinetto, devo chiederle se trova questo filato e se mi farebbe queste spugne!
    Così ho da abbinare ai saponi un bel regalo natalizio, perchè penso vadano bene anche da usare sotto la doccia, no?
    Roby

    • Certamente vanno bene Roby. Il “Tawashi” è nato anche per quello: queste spugne fanno un ottimo scrub. Per il filato io l’ho trovato sul sito “Perlesandco” francese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.