Sali da bagno

In occasione della Festa della mamma, io e il gruppo di creative The Creative Factory, abbiamo deciso di realizzare tanti pensieri handmade da regalare alle nostre mamme. Personalmente ho deciso di realizzare dei sali da bagno profumati, per regalare un momento di relax alla mia mamma.

13076694_1307339142627550_2653977141450267444_n

banner Graphics by Norma Ricaldone

Sono molto semplici da fare e il bagno con il sale disintossica, sgonfia, dona elasticità e morbidezza alla pelle. In più contribuisce a drenare e a ridurre la famosa e odiata “buccia d’arancia” tipica della cellulite. Insomma un rimedio antico di secoli ma ancora ricco di potenzialità per pelle e la salute ai nostri giorni.

Per profumarli potete scegliere tra varie essenze: ognuna donerà una fragranza e una qualità uniche al vostro sale. Io ho scelto due essenze particolarmente gradite a mia mamma: il muschio bianco e la brezza marina.

Per realizzare i sali da bagno handmade serve:

– sale grosso
– essenze varie
– coloranti alimentari in gel
– vasetti di riciclo (io ho usato quelli degli omogeneizzati)
– colla a caldo
– corda
– washi tape in stoffa
– stoffine varie (vanno benissimo anche i campioni di stoffa)

sali da bagno 2

Cominciamo a realizzare i sali: mettete il sale che vi serve per riempire i vasetti, in una ciotola e aggiungete poco per volta, il colorante alimentare in gel. Mescolate bene in modo da colorare il sale fino all’intensità che preferite. Non preoccupatevi se il gel colorerà anche la ciotola e il cucchiaio: una bella lavata e torna tutto come nuovo.

sali da bagno 4

Una volta che avrete distribuito bene il colorante, rivestite un piatto con la pellicola da cucina, metteteci il sale allargandolo bene e lasciatelo asciugare per almeno 24 ore.

sali da bagno 5

Nel frattempo che i sali da bagno asciugano possiamo realizzare i vasetti. Come dicevo, io ho utilizzato i vasetti degli omogeneizzati ma potete scegliere qualsiasi vasetto con una forma carina.

Per prima cosa ho attaccato il vashi tape di stoffa tutto intorno al vasetto

sali da bagno 6

Poi con la colla a caldo, ho attaccato la stoffa sul coperchio

sali da bagno 7

e, per completare la decorazione, ho legato intorno al tappo, la corda.

Una volta asciutto, se i cristalli di sale si fossero attaccati un po’ tra di loro, rompeteli con le mani. Mettete il sale nei vasetti, aggiungete qualche goccia di essenza (attenzione a non esagerare perchè le essenze sono molto concentrate), chiudete il vasetto e agitate bene per diffondere l’essenza.

sali da bagno 8

I vostri vasetti sono finiti.

Se per qualsiasi motivo non volete regalare i sali da bagno, questo procedimento serve anche per realizzare dei profumatori da ambiente. Una volta tolto il coperchio e chiuso il vasetto con un paio di veli di organza, potete metterlo in un angolo della casa: arrederà e profumerà l’ambiente e, una volta esaurito il profumo, potete rinnovarlo aggiungendo di nuovo delle gocce di essenza.

sali da bagno 1

Ed ecco di seguito tutti i progetti realizzati dalle creative del gruppo: vi consiglio di visitarli tutti.


Licia

40 Commenti su Sali da bagno fai da te

  1. Che bella idea! Anche quella di utilizzarli come profumatori per gli ambienti mi piace molto, quelli che si acquistano solitamente contengono sostanze nocive per la salute.

  2. Ciao Licia, bellissima idea quella dei sali da bagno in vasetto!
    Sono andata a condividere su Facebook ma mi dice pagina non trovata. Riprovo questa sera.
    Buona giornata
    Sara

  3. Amo i sali da bagno. Anche io e Emma li abbiamo realizzati recentemente da regalare alla sua festa di compleanno. La tua mamma sarà felicissima!!! Silvia.

  4. ¡¡Fantastica idea!! Nada como regalar tiempo y relax a quienes queremos, sobre todo si viene presentado de una manera tan bonita y delicada. Un gran trabajo Licia.
    Mil besos y feliz fin de semana.

  5. Guau, qué buena idea, no sabía que se podían hacer las sales perfumadas en casa. Sos una genia, me parece que voy a hacer un frasco, para perfumar los ambientes de casa. Besos Licia, buen fin de semana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.