cheesecake salata alla greca

Per il pranzo o la cena della calda estate, niente di meglio di una torta salata fredda e soprattutto senza cottura. Un paio d’anni fa ne avevo preparata una dolce, la torta di ricotta: quest’anno ve ne propongo una salata.

Questa cheesecake salata alla greca con feta, olive nere e pomodorini è nata per caso. Avevo comprato una confezione di gallette di mais per fare merenda ma sono risultate immangiabili: sapore zero… non si sentiva neanche il quello del mais. Visto che non mi piace buttare la roba da mangiare, ho pensato a come utilizzarle e mi è venuto in mente che poteva essere una buona base per la cheesecake salata, al posto dei soliti grissini.

Ho aperto il frigo, ho visto un pezzo di feta e…. idea! Devo dire che la cheesecake salata alla greca ha riscosso molto successo salvo per un particolare: a me è piaciuto il fatto che la base di gallette fosse un po’ grossolana e quindi si sentisse la croccantezza dei chicchi di mais. A mio marito non è piaciuto questo particolare e avrebbe preferito che le gallette fossero tritate molto più finemente. A voi la scelta: se siete con me lasciate le gallette più grossolane, se siete come mio marito tritatele fino a ridurle in polvere.

Vi ho incuriosito? Ecco gli ingredienti per la cheesecake salata alla greca (per una tortiera da crostata di cm. 23):

Base:

– gr. 100 di gallette di mais (ma potrebbero andare bene anche quelle di riso)
– gr. 100 di burro (sembra tanto ma le gallette sono molto secche e ce ne vuole molto per farle compattare)

Ripieno:

– gr. 200 di feta
– ml. 200 di panna da cucina
– ml. 150 di latte
– gr. 15 di colla di pesce
– gr. 50 di olive nere snocciolate
– un paio di rametti di timo
– pomodorini
– sale
– olio

Prepariamo la base tritando nel mixer le gallette di mais secondo i vostri gusti. Facciamo sciogliere il burro, senza farlo friggere, versiamolo sulle gallette sbriciolate e mescoliamo bene.
Rivestiamo una tortiera con la carta forno, versiamo il composto, schiacciamolo bene e mettiamolo in frigo a farlo rassodare.

Adesso prepariamo il ripieno. Mettiamo a bagno in acqua fredda la colla di pesce e tagliamo a rondelle le olive nere.
Mettiamo nel bicchiere del mixer ad immersione la feta tagliata a pezzettini, la panna da cucina e il latte, tenendone da parte un paio di cucchiai per sciogliere la colla di pesce.
Frulliamo il tutto.
Scoliamo e strizziamo la colla di pesce, facciamola sciogliere nel latte tenuto da parte, aggiungiamola al composto di feta e frulliamo ancora.
Aggiungiamo il timo sfogliato e le olive tagliate a rondelle, mescoliamo con un cucchiaio e versiamo il tutto, sulla base di gallette di mais.
Rimettiamo in frigo per almeno 4 ore.
Tagliamo a pezzettini dei pomodorini togliendo i semi, condiamoli con sale e olio e lasciamoli insaporire e perdere la loro acqua per un quarto d’ora circa.
Scoliamoli dalla loro acqua e mettiamoli sulla cheesecake salata alla greca per completarla.

cheesecake salata con feta, olive e pomodorini

Vi piace l’idea? Vi assicuro che è fresca, saporita e, nonostante la presenza della feta che ha un sapore un po’ forte, l’aggiunta della panna la rende molto più delicata.

Con la ricetta della cheesecake salata alla greca con feta, olive e pomodorini partecipo all’evento Handmade Summer Night del gruppo The Creative Factory. Andiamo a curiosare tra le idee delle altre bravissime creative?

banner Graphics by Norma Ricaldone


12 Commenti su Cheesecake salata alla greca

  1. Non sono una grande amante della feta, però mi hai incuriosito……..
    Nelle prossime giornate calde lo terrò a mente!!
    Grazie mille della ricetta!!!
    Kisssssssssssssssssssss

  2. Caspita, ‘sta ricetta capita a proposito, mio marito ha comprato delle gallette gluten free e non capisco proprio perché le compra, lui dice per solidarietà dato che sono celiaca ma io non riesco proprio a mangiarle, non sanno di niente.
    Adesso ho un modo per riciclarle.
    Grazie

  3. Una ricetta che non avevo mai sentito a dire il vero, molto originale! Adoro la feta! Secondo te posso cambiare le gallette con dei cracker? Magari abbassando un po’ la quantità di burro? Grazie!

    • Ma certamente che si può! Crackers o grissini vanno benissimo e, visto che non sono gallette che assorbono un sacco di burro, si può ridurre il grasso (così sarà anche più salutare 😉 )

  4. Licia, mi hai incuriosito veramente, anche perché sono tutti ingredienti che mi piacciono tanto da usare durante l’estate. L’aggiunta delle gallette di mais la rendono ancora più invitanei e, come te, le sbriciolerò grossolanamente… mi piace sentire la croccantezza dei chicchi di mais.
    Un abbraccio fortissimo

  5. Non ho mai provato la feta ma è contemplata spesso dalla mia dieta, nelle varianti e quasi quasi con la tua ricetta mi decido e la provo finalmente!

  6. Mi ispira un sacco questa torta salata! Dai che forse la provo quando compro la feta che solitamente non acquisto.
    Grazie della ricetta 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.